Corsi di crescita personale? Meglio percorsi di auto-s-viluppo guidato

Si può 'insegnare' qualcosa in dei 'corsi di crescita personale'? Noi di Bottega Filosofica crediamo di no, crediamo che chi parla di corsi di crescita personale, in fondo, stia alimentando una illusione o sia vittima di un 'errore di pensiero', quella che in filosofia si definisce 'fallacia logica'. Vediamo perché.

Quello che chiamiamo crescita personale di fatto non è qualcosa che può essere insegnato, ovvero attivato con un movimento 'da fuori a dentro', ma può essere solo un movimento inverso 'da dentro a fuori', quello che si compie quando una persona che ha il desiderio di migliorare la propria vita - e magari anche contribuire a migliorare quella degli altri - si mette in cammino, avvia un percorso di ricerca personale e di apprendimento di sé.

Un percorso di esplorazione delle risorse che autenticamente la persona può mettere in campo, un cammino per s-vilupparsi ovvero liberarsi dai viluppi, dai grovigli che la bloccano impedendole di realizzare le proprie potenzialità, di 'diventare ciò che si è' già in potenza.

Lo sviluppo è un processo connaturato alla vita. Per consentire, però, il dispiegarsi di tutte le possibilità e la piena realizzazione di sé, è necessario conoscere e valutare le proprie capacità e qualità, considerare i propri desideri e obiettivi e intraprendere azioni per manifestarsi come progetto di vita. Riconoscere i propri talenti e impiegarli facendoli 'fruttare', non solo in senso economico, naturalmente, ma nel senso più pieno del 'dare frutti' attraverso una 'fioritura' personale, possibile solo con la cura di sé costante e appassionata.

Spazi dell'anima, l'ambiente dedicato alle persone di Bottega Filosofica, ha come missione quella di offrire risorse per aiutare le persone a vivere bene e per questo abbiamo progettato una serie di laboratori per rispondere a una grande varietà di esigenze.

I nostri laboratori non sono corsi di crescita personale, non vogliono configurarsi come il mero trasferimento di una somma di tecniche standardizzate quanto, piuttosto, adottando la modalità del group coaching, vogliono fornire occasioni e strumenti attraverso i quali ciascun* possa 'fiorire' e 'dare frutti' assecondando le proprie inclinazioni, con i propri ritmi e i propri tempi in un processo di cura e di curiosità per se stessi e per l'ambiente naturale e sociale in cui la persona, il soggetto, si muove costantemente e agisce.

La nostra principale offerta, in questo momento, è costituita dalla Blossom academy, un percorso modulare nel quale il coaching di gruppo a distanza, coniuga in maniera ottimale il lavoro individuale su di sé con la ricchezza del confronto e dell'apprendimento tra pari. 

I laboratori finora disponibili sono stati progettati avendo ascoltato ed esplorato a fondo i bisogni di apprendimento/tras-formazione sentiti dalle persone come 'cruciali' per vivere meglio ed essere più felici. Insieme costituiscono le fondamenta e si rinforzano l'uno con l'altro. Possono essere fruiti come percorso o singolarmente secondo le esigenze di ciascun* e sono:

  • Molla la presa, il laboratorio per sentirsi più leggeri nella relazione con sé e con gli altri. Per imparare ad abbandonare vecchie abitudini limitanti, superando lo stress, e aprirsi al nuovo con fiducia, semplicità e maggiore serenità
  • Riconosci la tua essenza, il laboratorio per essere accompagnati nella costruzione di una buona stima di sé e imparare a riconoscere in autonomia cosa è importante per noi, a porci obiettivi e a credere nella nostra capacità di raggiungerli
  • Dai corpo al tuo desiderio, il laboratorio per raggiungere i propri obiettivi attraverso maggiore consapevolezza delle proprie risorse e più coraggio di osare strade nuove
  • Dai più tempo al tuo tempo, il laboratorio per scoprire come 'avere tempo' per fare tutto ciò che si desidera
  • Trasforma i conflitti, il laboratorio per imparare a non temere i conflitti e anzi saperne fare dei generatori di apprendimento e di nuovi punti di vista
  • Ama il lavoro che fai, il laboratorio per scoprire le ricchezze nascoste, in superficie e in profondità, nel proprio lavoro e imparare ad amarlo anche se non sembra quello che avremmo desiderato.