“Donne non si nasce, si diventa” scriveva Simone De Beauvoir a metà del secolo scorso.

L’empowerment delle donne è ormai ampiamente riconosciuto come uno degli obiettivi di maggiore impatto delle politiche e strategie globali di sviluppo. E’ oggetto di uno degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) dell’agenda 2030 dell’ONU e un elemento centrale anche dei piani Next Generation EU.

La dimensione femminile è oggi considerata la più adeguata per affrontare le nuove sfide globali come lo sviluppo sostenibile, la lotta al cambiamento climatico, la tutela dell’ambiente. Inoltre, gli studi e le ricerche più autorevoli sono concordi nell’affermare che il maggiore impulso allo sviluppo globale, nei prossimi anni, verrà dal lavoro femminile e dalla sempre maggiore partecipazione delle donne all’economia.

Ma una maggiore consapevolezza sul piano politico e sociale non servirà a nulla se le donne stesse non si faranno carico in prima persona dell’empowerment delle donne sia come self-empowerment che come promozione, sostegno, formazione e sviluppo delle altre donne.

 

Self-Empowerment

Primo pilastro dell’empowerment delle donne è lo sviluppo personale, l’autosviluppo.

E’ indispensabile che le donne – ogni donna – acquistino piena consapevolezza dei propri desideri, delle proprie qualità e capacità.

Sviluppino una visione autonoma di se stesse, libere dai condizionamenti dell’ambiente, della famiglia, dei modelli mentali acquisiti inconsapevolmente e apprendano cose come il saper comunicare agli altri chi sono, cosa sanno fare, cosa vorrebbero realizzare.

Ma anche che assumano in prima persona la responsabilità della propria ‘riuscita’ rispetto a ciò che vogliono essere, che sappiano come sostenere e argomentare le proprie idee in maniera convincente per i propri interlocutori, come esprimere chiaramente le proprie richieste di attenzione o di supporto. E imparino a esigere, senza timore, rispetto e considerazione nei diversi contesti.

Insomma quelle capacità che oggi con un’espressione un po’ abusata e onnicomprensiva vengono indicate – e spesso liquidate - come ‘soft skills’ e che noi invece preferiamo chiamare leadership autentica, ampliandone e approfondendone il concetto.

Sorellanza

Un secondo pilastro dell’empowerment delle donne, come ci hanno insegnato la cultura femminista e i traguardi raggiunti attraverso l’impegno delle donne unite, è la sorellanza. Ovvero quella attitudine, quella disponibilità, quell’interesse a crescere insieme con le altre donne e a supportarsi a vicenda, riconoscendo e sviluppando sensibilità comuni ed empatia e considerandosi reciprocamente delle alleate.

Coraggio

Infine sviluppare la capacità di rischiare, di uscire dalla cosiddetta ‘zona di confort’, adottando la mentalità dello sviluppo, imparando a utilizzare i ‘fallimenti’ come occasioni di apprendimento e a superare quel senso di inadeguatezza che spesso le blocca - impedendo loro di proporsi in situazioni e ruoli per i quali avrebbero tutte le carte in regole. Il coraggio, più dell'autostima, è da considerare come ingrediente indispensabile per un vero, duraturo empowerment delle donne a livello collettivo e, soprattutto, individuale.

Per questo in Bottega Filosofica - un'impresa di donne - , da donne abbiamo sviluppato un brand che abbiamo chiamato 'Authentica' dedicato all'empowerment delle donne. Traducendo in azione e proposte concrete i pilastri sopra illustrati. 

Authentica

E' un progetto ambizioso, che trae ispirazione dal programma internazionale di sviluppo personale e della leadership delle donne Coming Into Your Own, che Bottega Filosofica ha portato in Italia da 2013.

L'intento è quello di fornire occasioni di ispirazione, conoscenza e apprendimento esperienziale per lo sviluppo personale delle donne aiutandole a riconoscere e valorizzare le proprie qualità autentiche e a mostrarsi al mondo nella loro unicità.

Crediamo che agire perchè le donne siano sempre più attivamente presenti nella società, in tutti i campi, sia indispensabile per costruire un futuro più equo e sostenibile per tutti. E questo costituisce una parte fondamentale dei nostri obiettivi di beneficio comune in quanto Società Benefit.

Con il marchio Authentica, abbiamo quindi progettato - a partire dalla nostra esperienza e da quella di tutte le altre donne incontrate nelle nostre vite personali e professionali - alcuni workshop che intercettano alcune 'pains' tipiche del mondo femminile raramente messe a fuoco e abbiamo valorizzato il gruppo di genere come modalità primaria per apprendere nuovi comportamenti efficaci.

 

Ci piace condividere con te quello che abbiamo appreso e sperimentato.
Iscriviti alle nostre newsletter

    iscrivitiapensareb    iscrivitiapensareb